facebook
News

 

Archive for settembre, 2012

Milano 1-2 Ottobre, Forum della Cooperazione Internazionale

27.09.12

Il Ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione ha annunciato il Forum della cooperazione internazionale che si terrà a Milano i giorni 1 e 2 ottobre prossimi. Si tratta di un appuntamento pubblico di un giorno e mezzo che farà incontrare i cittadini interessati, gli esperti, i giovani e gli attori tradizionali e nuovi della cooperazione allo sviluppo con le più alte cariche dello Stato e con i Ministri europei e dei paesi del Sud del mondo.L’ambizione del Forum è di far incontrare tutti gli individui e gruppi che vogliono e pensano che la cooperazione internazionale sia una parte dell’identità del nostro Paese e che debba essere elemento centrale del rilancio del profilo internazionale dell’Italia. Per innescare un confronto cha sappia determinare una scossa culturale di rilancio della cooperazione, il Forum ha l’obiettivo di raccogliere idee innovative, coinvolgendo anche nuove realtà, tra cui gli studenti universitari dei corsi di cooperazione. (continua…)

Associazione ONG italiane e Forum Terzo Settore: patto di consultazione e azione comune

25.09.12

Gettate le basi per un patto di consultazione permanente tra l’Associazione ONG Italiane e il Forum del Terzo Settore, e per la scrittura di un’agenda di impegni comuni da oggi fino all’expo del 2015. E’ quanto definito in questi giorni dal portavoce del Forum del Terzo Settore Andrea Olivero e dal Presidente dell’AOI Gianfranco Cattai nell’ambito di un incontro di approfondimento sui compiti istituzionali e organizzativi delle due rappresentanze e sulle possibili sinergie. “La società civile è protagonista dello sviluppo del Nord e del Sud del mondo. La questione sociale, dei diritti, delle ineguaglianze, delle vulnerabilità, delle fasce marginali, oggi è su scala mondiale. L’obiettivo di uno sviluppo sostenibile e inclusivo non è raggiungibile se si guarda solo all’interno dei confini nazionali” afferma Andrea Olivero. “La capacità di autorganizzazione della società civile per il benessere individuale e collettivo è patrimonio di organizzazioni che lavorano in Italia ma anche di quelle che sono impegnate nella solidarietà e nella cooperazione internazionale allo sviluppo, parte integrante del variegato mondo del terzo settore” conclude Gianfranco Cattai.

Arci: un provvedimento che aumenta l’incertezza del diritto

13.09.12

La legislazione italiana in materia di immigrazione ha poco più di vent’anni di storia, ma ha inanellato una quantità impressionante di fallimenti e castronerie. Voglio ricordare solo la più recente ‘bestialità’, sanata dalla Corte Costituzionale: il divieto per il cittadino italiano di sposarsi a casa propria, introdotto dal cosiddetto ‘decreto sicurezza’, che pretendeva di esigere un permesso di soggiorno per motivi di lavoro anche per contrarre matrimonio in Italia con un/a italiano/a. Il decreto di ‘emersione’ che diviene operativo dal 15 settembre non fa eccezione a questa regola di sciatteria legislativa: al suo interno contiene una ‘perla’ che lo renderà inapplicabile in numerosissimi casi, e lo collocherà nel novero delle leggi emanate per non funzionare (ed arricchire azzeccagarbugli e legulei). Originalissimamente, viene richiesto al datore di lavoro che fa ‘emergere’ il proprio dipendente precedentemente assunto ‘in nero’, di dimostrare la presenza del lavoratore straniero sul territorio nazionale almeno alla data del 31 dicembre 2011, attraverso documentazione proveniente da organismi pubblici. (continua…)

L’Arci ad Artlab 2012

07.09.12

Dal 22 al 29 settembre l’Arci parteciperà come partner della Fondazione Fitzcarraldo alla settima edizione di Artlab, uno degli appuntamenti più interessanti dedicati al management culturali che si svolgono nel nostro Paese. Il programma prevede convegni, seminari, appuntamenti formativi, presentazione di progetti. ArtLab è un progetto di Fondazione Fitzcarraldo ideato nel 2006 per essere un luogo di confronto di esperienze, di ascolto reciproco ed elaborazione di ipotesi di lavoro su temi delle politiche, dell’economia e del management culturale. Oggi rappresenta l’appuntamento annuale della comunità professionale culturale interessata al ruolo che l’arte, la cultura e quindi le politiche culturali hanno nella società italiana odierna. Finora l’evento ha coinvolto oltre 1000 artisti, intellettuali, manager, operatori culturali, amministratori pubblici e privati, studiosi italiani e stranieri di generazioni, ambiti, discipline e culture differenti provenienti da tutta Italia ed Europa. (continua…)

 

Categorie