facebook
News

 

Archive for dicembre, 2013

Ci attende un anno impegnativo, auguri a tutte/i noi!

29.12.13

Non si può certo dire che il 2013 sia stato un ‘buon’ anno. I dati su povertà e ineguaglianze, in Italia e nel mondo, sono purtroppo drammatici. Il conflitto tra tutela dei diritti e il peggior capitalismo di rapina si è per ora risolto a vantaggio del secondo. L’Occidente è in affanno e le sue classi dirigenti sono sorde alle proposte innovative che vengono da più di vent’anni di elaborazione di organizzazioni e movimenti che si battono per la giustizia sociale e per un futuro sostenibile e solidale. L’Italia sta vivendo la crisi più lunga e drammatica dal dopoguerra. I fronti che richiederebbero un impegno serio ed efficace sono tantissimi: dalla mancanza di lavoro per milioni di persone, alla precarizzazione di un’intera generazione, alla povertà crescente di moltissime famiglie, al contrasto alle mafie, alle decine di vertenze territoriali su ambiente e salute. A tutto questo si aggiunge una sfiducia diffusa nel sistema politico e nelle istituzioni, con l’emergere di pericolose spinte populiste.In questi giorni si sta finalmente squarciando il velo di ipocrisia (continua…)

Programmazione Cinema Solaris

28.12.13

Grazie alla convenzione tra il cinema Solaris e ARCI-Pesaro e Urbino i soci ARCI potranno assistere a tutti gli spettacoli al costo ridotto di 5,00 €. Per info Multisala Solaris Via Turati 42, Tel. 0721/410615. La programmazione del Cinema Solaris dal 28 DICEMBRE al 31 DICEMBRE prevede: Sala A “Philomena”, orari Sabato 20.30/22.30; Domenica 15.00/16.50/18.40/20.30/22.20; Lunedì 21.00, Martedì 20.30. Sala B “I sogni segreti di Walter Mitty”,  orari Sabato 20.30/22.30, Domenica 15.00/17.00/19.00/21.00, Lunedì 21.00, Martedì 20.30. Sala C “Indovina chi viene a Natale”, orari Sabato 20.30/22.30, Domenica 15.00/16.40/18.20/20.00/21.40, Lunedì 21.00, Martedì 20.30.

Il cordoglio dell’Arci per la scomparsa di Arrigo Diodati

26.12.13

Si è spento il 23 dicembre, all’età di 87 anni, Arrigo Diodati, tra i fondatori e presidente onorario dell’Arci. Figlio di antifascisti, con i genitori riparò in Francia nel 1937. Rientrato in Italia nel 1943, iniziò giovanissimo la lotta partigiana a La Spezia, dove era nato, e in seguito a Genova, diventando vice commissario politico delle SAP. Arrestato negli ultimi mesi del ’44, il 23 marzo del 1945 fu prelevato dal carcere di Marassi per essere fucilato con altri compagni antifascisti, ma sopravvisse fortunosamente all’eccidio di Cravasco. Si ricongiunse con le Brigate Partigiane e fu uno dei protagonisti della Liberazione di Genova. Nel 1957 contribuì alla fondazione dell’Arci, a cui ha dedicato tutta la vita. Profondamente addolorata per la sua scomparsa, l’Arci si stringe con affetto alla sorella Soledad e a tutta la sua famiglia.  Ciao Arrigo, sarai sempre nei nostri cuori.

Miraglia (Arci): Lampedusa, una realtà indegna di un paese civile

23.12.13

“Abbiamo già avviato indagini sulle condizioni deplorevoli in molti centri italiani di detenzione e non esiteremo a lanciare una procedura di infrazione per garantire che gli standard e gli obblighi europei siano rispettati”. Con queste parole, e la minaccia di tagliare i fondi Ue concessi all’Italia per l’assistenza nella gestione dei flussi migratori, la Commissaria Ue agli Affari Interni, Cecilia Malmstrom, ha stigmatizzato le condizioni degradanti e le brutali violenze – perché di questo si tratta e le cose vanno chiamate col loro nome – cui sono sottoposti i migranti nel centro di Lampedusa. Sono state le immagini girate col cellulare da uno degli ‘ospiti’ del centro e trasmesse dal Tg2 a mettere tutti di fronte a una realtà che per troppo tempo e in troppi, nelle Istituzioni, hanno finto di ignorare. Immagini che arrivano, ironia della sorte, proprio alla vigilia della Giornata Mondiale dei diritti dei lavoratori migranti e delle loro famiglie, che si celebra oggi. Quei corpi nudi, la brutalità, l’umiliazione inflitta a persone indifese che in quei centri (continua…)

 

Categorie