facebook
News

 

Archive for maggio, 2014

Per un’Europa di pace

29.05.14

Nel 2014 sessanta Stati nel mondo sono coinvolti in conflitti armati.  Ciò avviene sotto forma apparente di guerre civili o di lotta contro gruppi di terroristi o di azioni militari contro militanti fondamentalisti e – solo in casi isolati – in scontri fra Stati confinanti, ma la presenza sotto varie forme di Stati terzi è prevalente (Iraq, Afghanistan, Mali ecc). Cresce il numero dei territori che lotta con azioni pacifiche o con atti di guerriglia per l’indipendenza dallo Stato centrale e dove si sviluppano movimenti indipendentisti o separatisti. Come sappiamo la pace non è solo l’assenza di guerra ma è legata anche al rispetto della dignità umana, alla qualità della vita, alla sicurezza e alla garanzia di beni pubblici come il diritto all’acqua, all’educazione e alla salute. Ogni giorno muoiono ventiquattromila persone al mondo per malnutrizione, mentre un miliardo di esseri umani vive con meno di trenta euro al mese. In cinquantotto Stati vige ancora la pena di morte, che miete ogni giorno decine di vite umane. La criminalità si è organizzata in (continua…)

Alluvione a Senigallia: attivo conto corrente Arci

14.05.14

Ancora una volta il nostro territorio è stato sconvolto dall’acqua. A farne le spese stavolta sono le Marche e più precisamente le zone di Senigallia. L’esondazione del fiume Misa che attraversa Senigallia, infatti, ha colpito una grossa parte della città con enormi danni: sommerse case, scuole, capannoni e colture. Tra gli altri, ancora più duramente, i quartieri di Borgo Bicchia e Borgo Molino, dove ci sono state anche delle vittime. Nella fase più acuta, mentre il fiume stava esondando c’è stata più di una mancanza da parte delle cosiddette autorità a quanto dicono le compagne e i compagni dell’Arci che abbiamo subito contattato. Oltre alla prevenzione, si è colta la mancanza di coordinamento per gli interventi immediati, l’evacuazione delle scuole e la messa in sicurezza delle persone in stato di pericolo.  La macchina della solidarietà si è comunque subito messa in moto e i soccorritori hanno dato il massimo che potevano per portare soccorso e aiuto alla popolazione colpita. Anche il volontariato da subito si è messo all’opera e non si contano i tantissimi studenti, cittadini, volontari e addetti che si è (continua…)

Nuova convenzione Arci: Metropizza (zona Gimara, Fano)

13.05.14

Da oggi, grazie alla convezione tra ARCI Comitato provinciale di Pesaro-Urbino e Metropizza Viale Romagna 72/A Fano 61032 (PU) (Zona Gimarra) tutti i soci ARCI, presentando la tessera in corso di validità,  possono avvalersi di uno sconto del 20%  da menù ufficiale della  pizzeria. Inoltre, servizio consegna pizza a domicilio gratuito per tutti i soci! Per info: www.metropizzafano.it – Tel. 0721.820797

La frontiera adriatica: violenze e riammissioni sommarie

11.05.14

Se le cifre degli arrivi sulle coste siciliane sono riprodotte incessantemente dai media italiani, quelle dei migranti respinti ad altre frontiere passano troppo spesso inosservate. Una delle frontiere coperte da maggiore silenzio è  sicuramente quella adriatica. Da qui transitano principalmente richiedenti asilo che fuggono da una Grecia inospitale in cerca di un paese che  accordi loro la protezione internazionale a cui hanno diritto. Quella adriatica, pur essendo una frontiera interna allo spazio Schengen risulta essere una delle più difficile da valicare e si caratterizza per una quasi totalità di riammissioni: il 90% di coloro che é intercettato, è poi rinviato in Grecia con la stessa barca con cui é arrivato, secondo i dati emersi dal rapporto pubblicato da MEDU Porti Insicuri. Siriani, Sudanesi, Afgani, Iracheni e sempre più Magrebini arrivano in Turchia e da lì tentano il passaggio verso la Grecia. Da quando il governo greco ha finanziato, nel 2012, la costruzione di un muro nell’unico punto della frontiera in cui il passaggio era meno rischioso poiché non si doveva guadare il fiume,  gli arrivi sono (continua…)

 

Categorie