facebook
News

 

Archive for dicembre, 2014

Un anno fa la scomparsa: l’Arci ricorda Arrigo Diodati

23.12.14

Si è spento il 23 dicembre di un anno fa, all’età di 87 anni,  Arrigo Diodati, tra i fondatori dell’Arci, di cui è stato a lungo presidente onorario.   Figlio di antifascisti, con i genitori riparò in Francia nel 1937. Rientrato in Italia nel 1943, iniziò giovanissimo la lotta partigiana a La Spezia, dove era nato, e in seguito a Genova, diventando vice commissario politico delle SAP. Negli ultimi mesi del ‘44, il 23 marzo del 1945 fu prelevato dal carcere di Marassi per essere fucilato con altri compagni antifascisti, ma sopravvisse fortunosamente all’eccidio di Cravasco.  Si ricongiunse con le Brigate Partigiane e fu uno dei protagonisti della Liberazione di Genova. Nel 1957 contribuì alla fondazione dell’Arci, a cui ha dedicato tutta la vita. Ciao Arrigo, sei sempre nei nostri cuori.

Chiavacci (Arci): 10 Dicembre, in silenzio contro la tortura

09.12.14

Avevamo scritto, in un comunicato del giugno scorso in occasione dell’anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite, che l’introduzione nel nostro paese del reato di tortura è una questione non solo di giustizia. È questione di scelta culturale fondamentale. Sono trascorsi altri sei mesi e non abbiamo notizie di una progressione dell’iter sul ddl che era stato licenziato dal Senato a marzo 2014. Nemmeno il clamore dell’assoluzione in appello di tutti gli imputati per la morte di Stefano Cucchi è riuscito a ridare impulso alla discussione. A quanto ci risulta, dal fronte istituzionale, sul tema registriamo solo le parole pronunciate il 6 novembre dal procuratore generale della Cassazione che, in occasione della richiesta di annullamento del processo all’ex questore di Genova ai tempi del G8 del 2001, ha detto: «Sono convinto che tutta la vicenda del G8 di Genova sia stata una vergogna nazionale (…) innanzitutto perché non siamo stati capaci di elaborare una norma sulla tortura in grado di dare una sanzione (continua…)

Culture Jobs, a Ferrara la settima edizione di Strati della Cultura

07.12.14

“Strati della Cultura” è l’appuntamento nazionale che l’Arci organizza ogni anno per confrontare le proprie proposte sulla “promozione culturale” con il mondo delle istituzioni, della politica, della cultura.  La nostra associazione è impegnata nella promozione della cultura con reti tematiche come Arci Teatro, Arci Real-Rete Arci Musica Live, Arci Book per la promozione della lettura, UCCA-Unione dei Circoli del Cinema dell’Arci, che coinvolgono oltre 2.000 circoli associativi che organizzano prevalentemente attività culturali L’edizione 2014 si concentrerà sulle politiche a sostegno della Cultura come opportunità di lavoro per i Giovani e come volano per la Rigenerazione delle città e delle loro comunità. Da tempo riteniamo che creatività, cultura e conoscenza, possono diventare gli elementi principali per un nuovo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese. Già oggi esistono energie creative straordinarie che si esprimono in forme anche non convenzionali ed intersecano mondi diversi come quelli dei “makers”, dell’auto-organizzazione associativa, del recupero di spazi urbani abbandonati o inutilizzati, delle (continua…)

 

Categorie