facebook
News

 

Archive for aprile, 2016

Il tuo 5×1000 all’Arci

15.04.16

Prende il via la campagna di comunicazione per il 5xmille all’Arci, una sfida per l’associazione che per la prima volta decide di lanciare una campagna unitaria e coordinata su tutto il territorio nazionale, puntando sulla valorizzazione dell’intero sistema Arci. Abbiamo scelto di sottolineare il carattere dell’Arci come rete di migliaia di circoli che quotidianamente si dedicano ad attività diverse ma tutte finalizzate a promuovere il cambiamento attraverso la partecipazione attiva dei suoi soci e dei tant*  cittadin* coinvolt* nelle varie iniziative. “Chiediamo il 5×1000 ai nostri soci e ai tanti simpatizzanti perché l’Arci da risposte concrete ai bisogni sociali delle persone  attraverso le tante attività organizzate che rendono le comunità locali luoghi con una migliore qualità della vita – dichiara la presidente nazionale Francesca Chiavacci,  che prosegue -  “I progetti scelti per comunicare la campagna di quest’anno vogliono essere esempi visibili e concreti del lavoro quotidiano dell’ Arci.” Ecco il perché dello slogan ‘Non possiamo stare fermi’, per indicare l’operosità, la volontà  di agire delle (continua…)

Dal 1 aprile è possibile iscriversi ai campi e ai laboratori antimafia

06.04.16

Tornano anche quest’anno i campi e i laboratori della legalità democratica e dal 1 aprile è possibile iscriversi direttamente al portale www.campidellalegalita.it. Giunti all’undicesima edizione, i circa trenta campi e i laboratori – promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari – saranno organizzati  in Lombardia, Veneto, Liguria,  Piemonte, Marche, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. A vent’anni dall’entrata in vigore della legge 109/96 che prevede il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata, la filosofia che sta alla base della promozione dei campi non è cambiata: restituire questi beni alla comunità, tornare a renderli produttivi e vivi, animarli con iniziative culturali, formative e informative sulla difesa della democrazia, della legalità,  della giustizia sociale, del diritto al lavoro.  Una pacifica ‘occupazione’ di questi spazi, dunque, abitata dalla presenza di centinaia di persone che si spendono con impegno e dedizione per (continua…)

 

Categorie