facebook
News

 

 

Categorie

 

 

22.08.17

Circolo Arci “Bezziccheri”, 8° Vespa Incontro a Montecchio

Domenica 27 Agosto il Circolo Arci “A. Bezziccheri” di Montecchio propone l’atteso appuntamento del “8° Vespa Incontro di Montecchio”. Il  percorso dell’edizione 2017 si svilupperà coinvolgendo i centri di Montecchio, Borgo Santa Maria, Villa Betti, Monteciccardo, Sant’Angelo in Lizzola, Apsella, Colbordolo e Talacchio. Ritrovo e colazione alle ore 9.00 davanti al Circolo Arci “A. Bezziccheri” e poi alle ore 10.00 partenza. Alle ore 11.00 sosta e aperitivo presso il Circolo Arci di Sant’Angelo in Lizzola e infine alle ore 13.00 arrivo nuovamente al Circolo Arci “A. Bezziccheri” per il pranzo insieme ai pescatori di Gabicce. A fine pranzo si svolgeranno le premiazioni. Per informazioni: Claudia cell. 328.2675213, Gianluca 377.2426100.

 

05.08.17

Codice del Terzo Settore: si apre ora una lunga fase di transizione che ne determinerà il segno

È in vigore da oggi il Codice del Terzo Settore, pubblicato in Gazzetta Ufficiale: oltre 100 gli articoli presenti nel decreto collegato alla riforma del Terzo Settore, che introduce una serie novità. Di sicuro affronteremo nei prossimi periodi una fase di transizione, nonostante si sia iniziato a parlare di riforma del Terzo Settore già nel 2014 con l’obiettivo di riformare un settore molto ampio che secondo l’Istat incide per il 3,4% sul Pil ed è composto da oltre 300mila organizzazioni. La nostra storia di associazione di promozione sociale è contenuta in soli due articoli (35-36) in cui vengono disciplinate le A.P.S. (Associazioni di Promozione Sociale) e questo poco spazio corrisponde forse ad una mancata piena valorizzazione di una colonna storica del terzo settore italiano.  Uno dei temi centrali del Codice è il Registro unico del Terzo Settore (articoli dal 45 al 54) che finalmente va a cancellare la miriade di registri esistenti. Scendendo nello specifico, l’articolo 4 identifica gli Enti di Terzo Settore (ETS) come realtà di diritto privato con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale quali le associazioni di (continua…)

 

03.08.17

Sisma, la cultura per la ricostruzione. L’impegno di Arci

Una miriade di iniziative culturali per far ripartire la proposta culturale e ricreativa nei territori colpiti dal sisma del 2016. Con questo obiettivo l’Arci ha promosso la campagna di raccolta fondi “La cultura per la ricostruzione” per favorire la ricostruzione di legami di comunità attraverso la realizzazione di eventi, spettacoli, cineforum, oltre che con l’attivazione del Bibliobus Arci, direttamente finanziati dalla solidarietà attiva di tanti cittadini. Nel corso di quest’anno sono già state decine le iniziative promosse in tutti i comuni marchigiani, umbri, abruzzesi e laziali colpiti dalla devastazione del sisma, ma sono ancora di più quelli in programma da qui alla fine dell’anno. “Fare cultura significa infatti ridare vita e anima alle comunità, – dichiara la presidente nazionale Arci Francesca Chiavacci, spiegando le motivazione che hanno spinto a dare vita alla campagna – sostenere il protagonismo delle persone affinchè la (continua…)

 

29.07.17

Matteo Spallacci eletto nuovo presidente provinciale Arci

Matteo Spallacci è stato eletto all’unanimità martedì 25 luglio nuovo Presidente provinciale ARCI. Matteo Spallacci – 27 anni, ma una lunga esperienza di impegno nell’ARCI di Fano e nella rete ARCI Real – succede alla guida del Comitato provinciale di Pesaro-Urbino a Massimo Galli, il quale conclude positivamente un breve ma importante ciclo che ha visto la rete associativa crescere e rinnovarsi nonostante le difficoltà e i cambiamenti imposti sia dalla crisi economica sia dalla tumultuosa trasformazione del Terzo Settore. ARCI Comitato provinciale infatti è oggi la principale realtà di associazionismo laico e democratico presente sul territorio, strutturata in 63 circoli che coinvolgono attraverso le proprie attività coltre 7mila soci. “Abbiamo di fronte la sfida del cambiamento che vive il nostro Paese e intendiamo viverla da protagonisti, cominciando dal nostro interno” – ha spiegato Matteo Spallacci subito dopo la sua elezione – “Nei prossimi anni dovremo svolgere il nostro ruolo con (continua…)